Postato da il 13_07_2015 / 16:47 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Notti magiche all’insegna del buon teatro sono state quelle appena trascorse sul Castello di Sant’Adjutore di Cava de’ Tirreni. Qui sabato 11 e domenica 12 luglio 2015 si è tenuta la VI edizione de “Le Notti al Castello”, l’evento storico-artistico, culturale e gastronomico ideato da Geltrude Barba, organizzato dall’Ente Montecastello ed inserito quest’anno nel cartellone della “Settimana Rinascimentale”.

Un viaggio alla riscoperta dell’arte e dei sapori ha accompagnato il folto pubblico - giunto da diversi angoli della regione - lungo il percorso del “teatro itinerante sotto le stelle”. L’edizione 2015 dell’evento ha avuto come tema “Femmene… ’e notte”, con prestigiose compagnie ed affermati artisti che in cinque performance hanno saputo toccare con garbo e delicatezza l’argomento “donna”, con annessi i suoi disagi e le problematiche relative alla sua poliedrica personalità.

«Un grosso ringraziamento va a Geltrude Barba per aver saputo trattare temi profondi con estrema eleganza, al punto da farci divertire riflettendo. Gli attori ci hanno regalato grandi emozioni e la passeggiata per raggiungere il Castello ci ha stupito con piccole gemme di teatro», ha commentato Alfonsina De Filippis, Presidente dell’Associazione “Frida contro la violenza di genere”, sempre in prima linea nelle battaglie contro la violenza sulle donne ed a cui idealmente è stato dedicato il percorso artistico.

«Anche quest’anno la meravigliosa avventura chiamata “Le Notti al Castello” si è rivelata la consacrazione di un’idea artistica. Un’idea non solamente rievocativa, come spesso capita per gli altri eventi dove è facile mettere insieme un po’ di figuranti, ma un’idea vincente. È stata la vittoria di una città legata fortemente alla sua storia ed alle sue tradizioni, ma soprattutto alla Cultura che con tanto sacrificio tenta di decollare», ha dichiarato Geltrude Barba.

La “Castellana” Maria Silvestri, i “Giullari” Marco Ronca, Pasquale Senatore e Lucia Adinolfi, gli attori Mario Odato, Lucia Falciano, Valeria Palladino, Rosanna De Bonis, Carolina Damiani, Sabatino Apicella, la Compagnia Teatrale “Viente ’e Terra”, Anna Casaburi, Carmela Novaldi e tutti i figuranti intervenuti: sono solo alcuni dei protagonisti delle due serate di grande successo, al cui raggiungimento hanno contributo anche e soprattutto i tanti che hanno lavorato dietro le quinte.

Tra le iniziative che hanno caratterizzato la manifestazione anche l’estrazione dei premi in palio. La Sig.ra Enza Senatore si è aggiudicata il week end per due persone offerto da Ipanema Viaggi, sita a Cava de’ Tirreni in via Montefusco 12, mentre il Sig. Matteo Monetta ha vinto il percorso benessere proposto dal Centro benessere, estetico e parrucchieri Gunè Hair Beauty, sito a Cava de’ Tirreni in Corso Umberto I 283.

Patrocinate dalla Città di Cava de’ Tirreni, dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni e dall’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, “Le Notti al Castello” hanno contato sulla partnership di: MTN Company, AR - Italian Lifestyle, Radio Cava New Generation, ADV City, Like You Agency, Ipanema Viaggi, Lodato Adamo Traslochi e Centro Benessere Gunè Hair Beauty.

Per info e contatti:
Direttore Artistico Geltrude Barba, cell. 393.3378060; geltrudebarba@hotmail.it - info@entemontecastello.it - www.lenottialcastello.it


Postato da il 08_07_2015 / 18:11 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Un suggestivo itinerario all’insegna di arte, storia, cultura e gastronomia. Ritornano a Cava de’ Tirreni “Le Notti al Castello”, che sabato 11 e domenica 12 luglio 2015 vivranno la loro VI edizione presso l’affascinante location del Castello di Sant’Adjutore. L’iniziativa, ideata e curata da Geltrude Barba ed organizzata dall’Ente Montecastello, rientra nell’ambito della IV edizione della “Settimana Rinascimentale”.

L’appuntamento consolidato dell’estate cavese, e non solo, avrà quest’anno come tema “Femmene… ’e notte” - “Il teatro itinerante sotto le stelle. Un viaggio alla riscoperta dell’arte e dei sapori nostrani”. Accolto dalla “Castellana” Maria Silvestri, il pubblico sarà accompagnato presso le varie postazioni teatrali dai “Giullari” Marco Ronca, Pasquale Senatore e Lucia Adinolfi, che faranno addentrare i visitatori nel percorso artistico idealmente dedicato all’Associazione “Frida contro la violenza di genere”, sempre in prima linea nelle battaglie a tutela dei più deboli ed emarginati, con particolare riferimento alle donne vittime di violenza. La Presidente Alfonsina De Filippis ed i soci dell’Associazione interverranno alla “due giorni” per distribuire materiale informativo sugli scopi perseguiti.

Il cartellone sarà aperto da “Il Prostituta”, con testo e regia di Mario Odato. Un monologo imperniato sul contrasto (giorno e notte, uomo e donna, mortificazione e vita) e volto ad inscenare il “pretesto” di come la “mortificazione”, accettata e condivisa in un’accezione positiva, possa divenire uno strumento di orgoglio e condizione di ammissibilità per sbarcare quel lunario che ogni essere umano tenta quotidianamente di conquistare. E così la consapevolezza della “mortificazione” si trasforma in consapevolezza della conquista di un bene “superiore”: quel lunario sbarcato in virtù della propria mortificazione.

Spazio, poi, all’attrice Lucia Falciano, che in un coinvolgente monologo darà voce alle riflessioni intime di una donna profondamente provata dal suo difficile percorso di vita.

La terza performance ad andare in scena sarà “Casa Val d’Amore”, scritta e diretta da Mariangela Fasano e rappresentata dalla Compagnia Teatrale “Viente ’e Terra”. Uno sketch mirato ad evidenziare quanti cambiamenti si siano registrati a partire dal 1958 con la chiusura delle cosiddette “case chiuse”. Con ironia e leggerezza, ma con il dovuto rispetto per questo argomento, la Compagnia dimostrerà come un tempo la donna, pur svolgendo il mestiere più antico del mondo, fosse in qualche modo tutelata. Oggi invece, anche in virtù di quella legge del 1958, le donne (a volte ragazzine o addirittura bambine) spesso sono vendute e schiavizzate, picchiate ed aggredite, perché divenute in quel momento “solo un oggetto di piacere e nient’altro”.

A chiudere l’itinerario teatrale saranno due “scene” affidate alla regia di Geltrude Barba. Nella prima performance al proscenio due donne coinquiline, impersonate da Rosanna De Bonis e Valeria Palladino, che raccontano - spesso in tono ironico - il loro vissuto ed il loro disagio, passando in rassegna le emozioni e le sofferenze di una vita spesa in strada.

Nella successiva “scena madre” fari puntati su una donna che festeggia la sua nuova “fatica” intorno ad un tavolo di amici e compagne di viaggio, in presenza anche del suo “protettore”. Non mancheranno momenti di riflessione introspettiva da parte della protagonista, provata da tante vicissitudini, ma ritemprata dalla grande voglia di rinascita. In scena gli attori professionisti Carolina Damiani e Sabatino Apicella, circondati da tanti figuranti che allieteranno il banchetto dei festeggiamenti.

La visione dell’itinerario teatrale sarà accompagnata da una stuzzicante degustazione di piatti tipici. Teatro di qualità e buona gastronomia, ma non solo. Ai sempre numerosissimi visitatori la manifestazione riserverà non poche sorprese. A partire dalla possibilità di partecipare al concorso fotografico “Settimana Rinascimentale”. Tra tutte le foto scattate in occasione de “Le Notti al Castello” una specifica Giuria ne selezionerà una che parteciperà al Photo Contest dell’iniziativa. Tutte le altre foto saranno comunque esposte nella Mostra in programma dall’11 al 13 settembre 2015 presso il Complesso di Santa Maria del Rifugio, sito a Cava de’ Tirreni in Piazza San Francesco.

Ed ancora, tutti gli spettatori che assisteranno a “Le Notti al Castello” parteciperanno all’estrazione di un week end per due persone (1° estratto) messo in palio da Ipanema Viaggi, sita a Cava de’ Tirreni in via Montefusco, 12. Il secondo estratto si aggiudicherà un percorso benessere (composto da: Ritual di benvenuto - Massaggio Ritual Candle - Shampoo relax con cromo ed aroma terapia e massaggio cutaneo al cuoio capelluto - Piega - Manicure - Spa) messo in palio dal Centro benessere, estetico e parrucchieri Gunè Hair Beauty, sito a Cava de’ Tirreni in Corso Umberto I, 283.

Il contributo per la realizzazione dell’evento è pari a 2 euro. Per gli “ospiti” è disponibile il parcheggio gratuito per auto e moto presso il campo sportivo della frazione metelliana di San Pietro, sito alla via San Giovanni Bosco, da cui sarà predisposto un servizio navetta (andata e ritorno al costo di 2 euro) per il Castello di Sant’Adjutore. Altre navette (sempre andata e ritorno al costo di 2 euro) partiranno dal Trincerone di Piazzale Europa. A cura di Caldarese Viaggi, il servizio navetta sarà attivo a partire dalle ore 20.00.

Patrocinate dalla Città di Cava de’ Tirreni, dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni e dall’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, “Le Notti al Castello” possono contare sulla partnership di: MTN Company, AR - Italian Lifestyle, Radio Cava New Generation, ADV City, Like You Agency, Ipanema Viaggi, Lodato Adamo Traslochi e Centro Benessere Gunè Hair Beauty.

Per info e contatti:
Direttore Artistico Geltrude Barba, cell. 393.3378060; geltrudebarba@hotmail.it - info@entemontecastello.it - www.lenottialcastello.it


Postato da il 06_07_2015 / 11:38 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Postato da il 06_07_2015 / 11:20 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Tutti gli aggiornamenti e le foto de "Le Notti al Castello" sono consultabili anche direttamente dalla pagina facebook dell'evento Le Notti al Castello di Geltrude Barba


Postato da il 06_07_2015 / 11:11 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Partecipa al concorso fotografico “Settimana Rinascimentale”!

Durante le serate dell’11 e del 12 luglio 2015 scatta una foto durante l’evento “Le Notti al Castello”. Quella selezionata riceverà un premio e parteciperà al photo contest in programma dall’11 al 13 settembre presso il Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio di Cava de’ Tirreni (Sa).

Tutte le altre foto saranno comunque esposte durante la mostra. Leggi il regolamento su www.settimanarinascimentale.it


Postato da il 06_07_2015 / 10:20 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Per tutti coloro che prenderanno parte all’evento “Le Notti al Castello” nelle serate dell’11 e del 12 luglio vi è la possibilità di partecipare all’estrazione di un viaggio per due persone (1° estratto) e di un pacchetto benessere (2° estratto).

Il viaggio per due persone è messo in palio da Ipanema Viaggi, sita a Cava de' Tirreni in via Vincenzo Montefusco 12.

Il pacchetto benessere è messo in palio dal centro benessere, estetico e parrucchieri Gunè Hair Beaty, sito a Cava de' Tirreni al Corso Umberto I 283.

Il pacchetto benessere sarà composto da:
- Ritual di benvenuto
- Massaggio Ritual Candle
- Shampoo relax con cromo e aroma terapia e massaggio cutaneo al cuoio capelluto
- Piega
- Manicure
- Spa


Postato da il 03_07_2015 / 17:20 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Regista, ideatrice e direttrice artistica de “Le Notti al Castello”, Geltrude Barba (cavese doc) è da sempre impegnata in attività teatrali. Nella sua prestigiosa carriera artistica ha preso parte a diversi spettacoli, alcuni dei quali ha anche diretto ed organizzato. Nel 2001 ha partecipato a “Lo cunto de la peste de lo 1656”. Nel 2002 è stata direttrice artistica dell’evento “Lotta contro i tumori”, prendendo parte, nello stesso anno, allo spettacolo “Pullecenellata”.

È del 2005, invece, la performance teatrale dal titolo “Masaniello”, mentre dell’anno successivo le esibizioni in “Auciello grifone” e “Quattro Commedie e una Farsa”, su testi di Achille Campanile e Stefano Benni e regia di A. Pipemo. Sempre nel 2006 la figlia dell’indimenticabile Luca Barba, figura storica del folklore e delle tradizioni cavesi, ha partecipato a “Gustaminori” ed al progetto “Masaniello”, laboratorio teatrale per le classi quinte della scuola “Don Bosco” - I Circolo - circa la storia di Cava antica.  

Prestigiosa la performance del 2008 nell’ambito della Festa Medievale al Corpo di Cava, organizzata e promossa dall’Associazione “Archibugieri SS. Sacramento”, a cui ha preso parte con la compagnia teatrale “I Cavoti”. Nel 2010, invece, ha condotto la prima edizione de “Le Notti al Castello”, contribuendo all’ottima riuscita dell’iniziativa nata dall’idea e dalla volontà di un gruppo di soci dell’Ente Montecastello di Cava de’ Tirreni di valorizzare il Castello di Sant’Adjutore, il monumento più caro ai cittadini cavesi, nonché custode della storia metelliana. Da segnalare, per lo stesso anno, la partecipazione agli spettacoli “Viaggi in punta di piedi” e “Una libellula che continua a volare”.

Cura nel marzo del 2011, come Direttrice artistica ed attrice per il Comune di Cava de’ Tirreni, la serata dedicata alle donne che hanno fatto la storia dell’umanità. Nel settembre del 2011 cura come Direttrice artistica e attrice l’evento “Teatro in Corte”. Partecipa, sempre come attrice e regista nel settembre 2011, alla kermesse di Pasquale Falcone con uno spettacolo dedicato a Massimo Troisi “Ossaje comme fa 'o core”.

Performance teatrale nel dicembre 2011 per la scuola di danza “Studio Danza”; nel febbraio del 2012 cura come regista ed attrice alla serata organizzata dall’Associazione Agorà “Le donne di Ravensbruck”. Nel marzo del 2012 partecipa come attrice e regista al Premio letterario del Comune di Cava de Tirreni “Le donne a Cava si raccontano”. Nel giugno dello stesso anno prende parte alla performance teatrale per la scuola di danza di Carmela Bucciarelli. Nello stesso mese cura per la seconda volta la regia della Rievocazione della peste.

Come già segnalato, è Direttrice artistica dell’evento “Le Notti al Castello”, riproposto dal 2010 ad oggi ogni anno (nei mesi di giugno o luglio) sul Castello di Sant’Adjutore. E', inoltre, Direttrice artistica del Premio Li Curti, che quest'anno giunge alla sua V edizione (www.premiolicurti.com).

Per info e contatti:
Geltrude Barba, Cell. 393.3378060 - geltrudebarba@hotmail.it


Postato da il 03_07_2015 / 17:10 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Nato a Cava de’ Tirreni il 05/07/1976 ed ivi residente, Sabatino Apicella consegue nel 2005 presso l’Università degli studi di Salerno la Laurea in Economia Aziendale. Fondatore del gruppo “Cappuccini” nel 2006, in cui è attore e regista, nel 2010 è l’ideatore del gruppo teatrale “Giovane compagnia del Teatro Bis”.

Tra le rappresentazioni portate in scena con la compagnia Teatro Bis si ricordano:
- “Liber” di A. Parisi regia di Paolo Lista: inserito nella rassegna “Energie in movimento” Salerno 2014 e in replica durante la rassegna “Li Curti” Cava De’ Tirreni 2014;
- “PANDORA” di Antonella Parisi, regia di Paolo Lista, Marte Mediateca eventi Cava de’ Tirreni 2013;
- “Romeo e Giulietta” adattamento di Antonella Parisi, nel ruolo di Benvolio, Teatro BIS Salerno, 2011;
- “Rosso Arancio” di Antonella Parisi spettacolo per bambini, Teatro BIS Salerno, 2010 (5 repliche);
- “Edizione Straordinaria” di Antonella Parisi spettacolo di improvvisazione, Teatro BIS Salerno, 2008;
- “Niente da Dichiarare” di HENNEQUIN C.M. e VEBER P. Teatro Bis Salerno, 2008/2009;
- “Futurismo For Ever” regia di Paolo Lista, in occasione del centenario del manifesto futurista, Salerno 2009;
- “Gins” di Antonella Parisi, spettacolo inserito nella stagione Teatrale del Teatro BIS di Salerno 2009 (spettacolo replicato 6 volte);
- “Caleidoscopio” performance Teatrale di Antonella Parisi, spettacolo in occasione di Salerno Porte Aperte, Archivio di Stato Salerno 2009- in replica nel Dicembre 2012;
- “Donne di fango e di amore” di Antonella Parisi, in occasione della giornata di ricordo dei cinquanta anni dell’alluvione di Salerno, teatro Augusteo di Salerno, 2004;
- “Aspettando il Pellicano” di Antonella Parisi, in cui sono ho partecipato anche come autore di alcune parti, 2003;
- “Se tocco il cielo con un dito” di Antonella Parisi, 2004;
- “Fiori di zucchero” di Antonella Parisi, 2004;
- “La cicogna si diverte” di Andrè Roussin, regia di Paolo Lista portata in scena nella tournee estiva nel 2004;
- Altre rappresentazioni di brani tratti dai classici del teatro ( Shakespeare, Moliere, Pirandello, Rostand, ecc.), del teatro greco e latino, e brani tratti dall’avanspettacolo.

Con la compagnia “Cappuccini” invece:
- “Miseria bella” di Peppino De Filippo, “Pericolosamente”; di Eduardo De Filippo; “Andare a Teatro”, di Karl Valentin, attore protagonista e regista (atti unici, rappresentati più volte), 2004-2005;
- “Non è vero ma ci credo!!!” di Peppino De Filippo, attore protagonista e regista (rappresentata più volte) 2002-2003;
- “Buffo Napoletano” di Luigi De Filippo, attore protagonista, (regia di A. Morgera). Lavoro teatrale portato in scena alla VIII ed. della rassegna di teatro amatoriale di Mercato San Severino (SA) 2002;
- “Mpriestema a’ mugliereta” di Carlo Guarino, dove ho ricoperto il ruolo di Pulcinella e regista (vernacolo 3 atti) 1999 (rappresentata più volte);
- “E’ femmena o’ è Nicola?!” di Carlo Guarino, dove ho ricoperto il ruolo di Pulcinella e regista (vernacolo 3 atti) 1998 (rappresentata più volte).

Tra le sue esperienze anche la partecipazione come interprete in due episodi della fiction “Un posto al sole”, una nel ruolo dell’“Ingegnere” (puntata del 23/10/2013) ed un’altra nel ruolo del “direttore dei lavori” (puntata del 20/12/2011). Ha inoltre partecipato come voce narrante alla “Settimana Rinascimentale” (Cava de’ Tirreni luglio 2012) ed allo spettacolo musicale “Quann’ nascette ninno”, nella tournee invernale della compagnia di canto popolare “Via Toledo” di Vietri sul mare del 2003 ed a varie rappresentazioni amatoriali di cabaret.


Postato da il 03_07_2015 / 17:00 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Nata a Salerno il 12/02/1977 e residente a Cava de’ Tirreni, Carolina Damiani consegue nel 2003 presso l'Università degli studi di Salerno la Laurea in Lettere Moderne, con indirizzo Arte e Spettacolo, con una tesi sulla narrativa e il teatro di Achille Campanile, riportando la votazione di 110 e lode.

Attrice di teatro e cinema, vanta esperienze anche come regista e tutor di recitazione nelle scuole, (2009 tutor di recitazione per il Progetto “Colpi di scena III: La trilogia” nell’ambito della programmazione di Scuole Aperte presso l’istituto superiore “F.de Filippis” di Cava de’ Tirreni;

- 2008 tutor di recitazione per il Progetto “Colpi di scena II: L’Iliade” nell'ambito della programmazione di Scuole Aperte presso l'istituto superiore “F.de Filippis” di Cava de’ Tirreni;
- 2007 esperta esterna nell'ambito del progetto Pon presso l'istituto “A.Genoino” di Cava de’ Tirreni;
- 2007 tutor di recitazione per il Progetto Colpi di scena nell’ambito della programmazione di Scuole Aperte presso l'istituto superiore “F.de Filippis” di Cava de’ Tirreni;
- 2006 Progetto “Masaniello”- Storia di Cava antica - laboratorio teatrale per le classi quinte della “Don Bosco” I circolo Cava de’ Tirreni), oltre a quelle di arterapia ospedaliera (2007-2010 DH Pediatrico Oncoematologico Osp.Umberto I Nocera Inf.).

Diverse le partecipazioni in campo teatrale:
2014 “Il Candidato” H.Pinter;
2013 “Il Ratto” regia Vito Cesaro (monologo Lo Stupro di Franca Rame);
2012 “Pinocchio” regia di Vito Cesaro (spettacolo per bambini);
2011 “Storie naturali” Sanguineti. Regia Franco Forte;
2011 “Il Ragazzo di Marzabotto” regia di Vito Cesaro;
2011 “La Gabbianella e il Gatto” regia di Antonino Miele (spettacolo per bambini) ;
2011 “Sick Sick l’artefice mago” Gusta Minori;
2011 “Biancaneve” regia di Vito Cesaro (spettacolo per bambini) ;
2011 “Il pesciolino d’oro” regia di Vito Cesaro (spettacolo per bambini);
2010-2011-2012-2013 “Le Notti al Castello” evento teatrale Cava de’ Tirreni;
2008 -2009 “Totò 110 e lode” regia di Vito Molinari;
2006 “Napoli milionaria” nell’ambito della rassegna artistica “Gusta Minori” ;
2006 “Quattro commedie e una farsa” testi di Achille Campanile e Stefano Benni;
2005 “Luisa Sanfelice, ovvero l’involontaria” di M. Esposito, regia di Roberto Biselli (Ruolo Luisa) ;
2003 “Natale In casa Cupiello” di Eduardo De Filippo;
2002 “Filumena Maturano”;
1999 “Il cittadino Pulcinella”;
1996 “L’uccello Grifone” leggenda vietrese.

In campo cinematografico, invece, degne di nota sono i seguenti trascorsi:
2013 “Volevo solo Vivere” film prodotto da CiakMania , regia Vito Cesaro e Antonino Miele;
2006  Protagonista Video Musicale dei goyah;
2005 “Aria Viziata” di Antonio Silvestre, Mac Film, mediometraggio;
2005 “Cuore Analfabeta” di Antonio Silvestre, Mac Film, Protagonista;
2004 “Tutti In coro" di Paola Santoro e Davide Cavallo, Protagonista, regia  Maurizio Sciarra;
2004 “Una giornata s...torta” di Zaira Maranelli e Gianluca Iuliano. Protagonista, regia Maurizio Sciarra.

Da ricordare anche l’attività televisione nel 2006 con “Coffee Break”, sitcom campana in cui è stata protagonista. In più dal 2007 svolge l’attività di ludoterapista presso il reparto di oncoematologia pediatrica di Nocera Inferiore e di Salerno. Dal 2005 è insegnante di recitazione, dizione e creatività presso scuole e teatri.


Postato da il 03_07_2015 / 16:45 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Nata a Battipaglia l’08/11/1983 e residente a Cava de’ Tirreni (Sa), Valeria Palladino consegue all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” la Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica il 19/07/2011 e si abilita alla professione di Ingegnere Elettronico il 20/02/2012.

Diverse le partecipazioni ai cortometraggi scolastici del Liceo Scientifico “A. Genoino”, diretti dal Professore Franco Bruno Vitolo, come:
“Il pupazzore” (2000);
“Canne al vento” (2001);
“Scarpe diem” (2002).

Tra le Letture Pubbliche, dirette da Clara Santacroce, si ricordano invece: “Stasera Pirandello” e “Stasera Verga”, tenute nel 2001 presso la Biblioteca Comunale di Cava de’ Tirreni.

Valeria Palladino ha, inoltre, preso parte anche a commedie realizzate con la Compagnia parrocchiale di Sant’Adiutore a scopo di beneficienza:
“Cupido scherza e spazza” di Peppino De Filippo, dove ha ricoperto il ruolo di Rosina;
“Non ti pago” di Eduardo De Filippo, dove ha ricoperto il ruolo di Stella;
Monologo tratto da “Filumena Marturano”;
Sketch “Il provino” di Lillo e Greg;
“Mio marito aspetta un figlio” di Mimmo Venditti, dove ha interpretato il ruolo di Letizia;

Tra gli spettacoli degni di nota, ritroviamo invece:
“La luna e la peste”, diretto da Geltrude Barba, anno 2011;
“Il Mago di Oz”, diretto da Carolina Damiani, con  il ruolo della Strega del Nord;
“La peste bubbonica”, diretta da Geltrude Barba, anno 2012.

Attualmente impegnata nel Laboratorio Teatrale diretto dal maestro Antonello De Rosa.


Postato da il 03_07_2015 / 16:44 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Insieme a Valeria Palladino, Rosanna De Bonis prenderà parte alla performance in cui due donne coinquiline raccontano - spesso in tono ironico - il loro vissuto ed il loro disagio, passando in rassegna le emozioni e le sofferenze di una vita spesa in strada.


Postato da il 03_07_2015 / 16:43 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

“...come un vento caldo che porta pazzia che dal sud arriva per tenerti sveglio...”

La compagnia teatrale nasce nel lontano 1997 come gruppo parrocchiale, nella parrocchia di Sant’Elena di Croce, in Cava de’ Tirreni. Un gruppo di ragazzini legati dalla stessa passione per il teatro, si unirono, incominciando così a muovere i primi passi in questo straordinario mondo. Iniziarono col portare in scena musical Natalizi e Pasquali come: “Natale a Betlehem”, “Bethehem Anno zero” di Cologgi Daniela, “La sua Pasqua con gli amici” di Cologgi Daniela, “La tua buona stella” di Paolo Auricchio, “Natale che schianto!” di Francesco Trotta. E tanti altri. Coinvolgendo anche i bambini delle catechesi in attività teatrali e sociali.

Dal 2002 al 2004 hanno partecipato alle prime rappresentazioni del Presepe Vivente al Castello Arechi di Salerno. Dal 2004 al 2006 la rappresentazione si sposta in un casolare del borgo Croce, coinvolgento l’intera comunità. Dal 2007 al 2010 la rappresentazione del presepe muta, il presepe viene ambientato a Greccio, mettendo così in scena il “Primo Presepe Vivente” quello creato da San Francesco, scompaiono gli angeli, scompaiono la Madonna e San Giuseppe. Nella capanna solo il bambino e San Francesco, che secondo la tradizione durante la benedizione della notte di Natale il Bambinello prese miracolosa vita.

Nel 1997 mette in scena Miseria e Nobiltà, nel 1999 Cani e Gatti. Nel 2000 la compagnia sotto la direzione artistica di Mariangela Fasano, mette in scena gli sketch del trio “la Smorfia” interpretando lei stessa i ruoli che furono dell’indimenticato Massimo Troisi. Sketch di Aldo, Giovanni e Giacomo, sketch della Premiata Ditta e varii inediti.

Successivamente il gruppo si scioglie ma alcuni di essi come Mariangela Fasano e Luigi Sica a questa favola vogliono ancora crederci. Dal 2007 ad oggi, grazie all’Ente Montecastello partecipa con orgoglio al Corteo Storico degli Appestati. Tra partecipazioni varie e rievocazioni storiche, conoscono così altre persone che a quel sogno vogliono crederci anche loro e si uniscono al gruppo.

Nel 2011 sotto la regia di Geltrude Barba parteciparono alla seconda edizione delle “Notti al Castello”, interpretando i briganti in “Brigante se more...” scritta e diretta da Mariangela Fasano. Nella terza edizione delle “Notti al Castello” mettono in scena: “Gli Dei del Monte Olimpo (così non li avete mai visti)” un’opera inedita, scritta e diretta da Mariangela Fasano. Un divertente ed originale scorcio sulla dorata vita degli Dei Romani.

Nel 2012 Mariangela Fasano scrive per Max Barba lo spettacolo "Jazz Documentary" con la regia di Geltrude Barba. Nel 2013 M.Fasano scrive per Alessandra Palumbo il saggio "Quando non puoi danzare tu, fai danzare la tua anima" con la regia di Geltrude Barba. Nella quarta edizione delle "Notti al Castello" (anno 2013) mettono in scena "La Cabala" liberamente ispirato alla "Gatta Cenerentola"... in tema con la serata, una Napoli che era e che è, con le sue usanze, le sue tradizioni.

Nel giugno del 2013 in collaborazione col "Gruppo Folk 'A Vecchiarella" danno vita all'evento "Briganti. Banditi o Patriotti?" Spettacolo di teatro e musica, con la partecipazione speciale degli amici: Geltrude Barba e Pietro Paolo Parisi. Spettacolo tenutosi presso il Borgo Antico di Terravecchia (Giffoni V.P.) Riproposto successivamente lo stesso anno alla "Festa delle 13 Fate" in Pellezzano.

Il 18 Marzo 2014, M. Fasano e L. Sica sono stati partecipi dell'evento "Ci chiamarono... briganti" evento organizzato dal Circolo Culturale "I Fiori del Vesuvio" di Cava de' Tirreni. Nella quinta edizione de' "Le Notti al Castello", hanno messo in scena "Natale in Casa Cupiello" scritto e riadattato da M. Fasano.

Il 6/7 Giugno 2014 partecipa alla Ventesima edizione di Giffoni Auto Storico, con la preziosa collaborazione con l'Associazione Presepe Vivente di Giffoni Valle Piana. Sotto la Direzione Artistica di M. Fasano, hanno sfilato per le strade della Città e successivamente si sono esibiti all'Antica Ramiera con lo spettecolo "Briganti. Banditi o Patrioti?" (di M. Fasano).

Il 22 Agosto 2014 hanno messo in scena a Giffoni Valle Piana "Stroppole Napolitane" (di M. Fasano). Il 23 Agosto 2014 lo spettacolo "Stroppole Napolitane" replica al Corpo di Cava. Il 18 e 19 Ottobre 2014, nell'ambito della 40° edizione della Sagra della Castagna di Curti (Giffoni V.P.) la Compagnia Teatrale in collaborazione con L'Associazione Pro Curti sotto la direzione di M. Fasano allestiscono la Mostra Fotografica "Briganti. Banditi o Patrioti?" arricchita da scene teatrali. Lo scopo non è solo quello di vedere, ma anche di ascoltare e di vivere un pezzo di storia del nostro passato.

N.d.A. La mostra porta lo stesso titolo dell'omonimo Spettacolo Teatrale poichè viaggiano di pari passo. Il 31 Ottobre 2014, in collaborazione con "l'Associazione Pro Curti" e il "Forum dei Giovani di Giffoni Valle
Piana" la Compagnia Teatrale, sotto la direzione Artistica di M. Fasano organizzano la prima "Spooky House" una vera e propria casa dell'orrore. Il 12 Giugno 2015 la Compagnia Teatrale con immenso Onore sarà tra i protagonisti dello "Storico Corteo degli Appestati".

Il 10 Agosto 2015 alla Prima Festa Nazionale di Lega Ambiente presso Giffoni Valle Piana, riporterà in scena "Briganti. Banditi o Patrioti?" Lo spettaccolo è stato arricchito di nuove scene, nuove storie, nuovi fatti. Tutto è mirato a far conoscere, a chi ancora non lo sa, chi erano i Briganti. L'11 Agosto 2015 (sempre presso Giffoni V.P.) la Compagnia porterà in scena l'inedito "Vulimme fà Teatro" spettacolo scritto e diretto da M. Fasano.

11 e 12 Luglio 2015 alla sesta edizione de "Le Notti al Castello" la Compagnia Teatrale porterà in scena "Casa Val d'Amore" scritta e diretta da M. Fasano (con: Luigi Sica, Andrea Tabacco, Antonio Lucibello, Mirko Voria, Clara Coralluzzo, Marianna Corso, Marilena Ronca e Mariangela Fasano).

Italia anni '50, Casa Val d'Amore è una Rinomata Casa di Tolleranza gestita dalla rispettabile Famiglia Pompilia, i suoi clienti sono Medici, Avvocati, Militari... ognuno a suo modo (con i suoi pregi e difetti) sono in cerca della loro ora di amore e di passione. È un divertente tuffo nel passato in compagnia di Madame Tilde e dei suoi "eccentrici" Clienti. (N.d.A. Otto anni più tardi, "grazie" alla Legge Merlin, alla mezzanotte del 20 Settembre 1958 in Italia i Bordelli vengono definitivamente chiusi).

Per info e contatti: https://www.facebook.com/vienteterra


Postato da il 03_07_2015 / 15:56 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Durante le serate de "Le Notti al Castello", Maria Màtia Silvestri sarà la Castellana che accoglierà il pubblico in arrivo presso la storica fortezza metelliana.


Postato da il 03_07_2015 / 15:54 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Durante le serate de "Le Notti al Castello", Marco Ronca, Pasquale Senatore e Lucia Adinolfi saranno i giullari che accoglieranno il pubblico accompagnandolo lungo le varie postazioni teatrali


Postato da il 03_07_2015 / 15:29 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

FORMAZIONE
1997/2002 Esperienza artistica presso Scuola Leonardo Da Vinci di Poggiomarino nelle attività artistiche ricreative/scolastiche;
1999/2011 Esperienza presso la Compagnia di Teatro Amatoriale di Poggiomarino “’O Strummolo”;
2011/2012 Esperienza presso la Compagnia di Teatro Amatoriale di Poggiomarino “I Punto e a Capo”;
2014/2015 Laboratorio Teatrale presso SCENA TEATRO con il M° Antonello De Rosa.

RAPPRESENTAZIONI ED ESIBIZIONI TEATRALI
1998 – ruolo di Don Abbondio nello spettacolo teatrale “I promessi sposi … storia d’oggi” riadattamento di G. Boccia;
1999 - ruolo di Gaetano nello spettacolo teatrale “A che servono questi quattrini” di A. Curcio;
2000 - ruolo di Ciccillo nello spettacolo teatrale “’A Nanassa” di E. Scarpetta;
2002 – ruolo di Odoardo nello spettacolo teatrale “Il Papocchio” di S. Fayad;
2002 – ruolo di Martino nello spettacolo teatrale “Era zitella ma” di V. Scarpetta;
2003 – ruolo del garzone nello spettacolo teatrale “E’ Felice sua eccellenza” di G. Manfredi;
2004 – ruolo dell’Avv. Stenda nello spettacolo teatrale “Mettimece d’accordo e ce vattime” di G. Di Maio;
2005 – ruolo del metronotte nello spettacolo teatrale “Gennaro Belvedere testimone cieco” di G. e O. Di Maio;
2007 – ruolo di Ludovico nello spettacolo teatrale “Il Morto sta bene in salute” di G. Di Maio;
2007 – ruolo di Michele nello spettacolo teatrale “Gennariniello” di E. De Filippo;
2008 - ruolo di Ciccillo ‘o guantar nello spettacolo teatrale “Tre pecore Viziose” di E. Scarpetta;
2008 – ruolo di Giulio Rocca nello spettacolo teatrale “pronto sei e ventidue” di P. Riccora;
2009 – ruolo del poeta cimiteriale nello spettacolo teatrale “Signori biglietti” di G. Rescigno;
2010 – ruolo di Cannibale nello spettacolo teatrale “Colpo grosso a Villa Pignatiello” di Benedetto Casillo;
2011 – ruolo di Ciro il comunista nello spettacolo teatrale “Tonino Cardamone giovane in pensione” di Paolo Caiazzo;
2013 – ruolo di Pasquale nello spettacolo teatrale “Come campo senza campo” di G. Boccia;
2014 – ruolo di Sammaria nello spettacolo teatrale “Non è vero ma ci credo” di P. de Filippo;
2014 – partecipazione a sketch teatrali di Massimo Troisi e Eduardo De Filippo con il Teatro Luca Barba di Cava de’ Tirreni.

RICONOSCIMENTI

2011 – Mensione speciale come miglior attore non protagonista nella rassegna teatrale Premio Maria Clara Russo presso Barra (Na) per il ruolo del poeta cimiteriale nello spettacolo teatrale “Signori biglietti” di G. Rescigno;
2011 – Primo premio TEATRO FESTIVAL SKENE’ come miglior attore non protagonista per il ruolo di Ciro il comunista nello spettacolo teatrale “Tonino Cardamone giovane in pensione” di Paolo Caiazzo.


Postato da il 03_07_2015 / 15:17 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Nata a Nocera Inferiore nel novembre del 1979, Lucia Falciano è attrice e fotomodella. Dal 2011 al 2013 si è formata presso Il Teatro delle Botteghelle di Salerno, per poi completare il suo ietr nell'ambito teatrale presso la Compagnia Scena Taetro di Salerno.

Queste le principali tappe della sua carriera:

marzo 2015 - spettacolo al Teatro Nuovo di Salerno " SABATO , DOMENICA E LUNEDI' " di Eduardo De Filippo con la regia di Ugo Piastrella

2014  -Stage e spettacolo "LE TROIANE" da Euripide e Sartre con la regia di Antonello De rosa
 
2014  -Attrice nello spettacolo "LA DIVINA SCOMMEDIA" con la regia di Antonello de rosa

2014 -Fotomodella per J'AIEME' abbigliamento donna a Napoli

2014 -Fotomodella per PALUMBO abbigliamento a Scafati

2013 - Stage e spettacolo "MEDEA - IL SOGNO" da Euripide e Seneca con la regia di Antonello De Rosa

2013 -Attrice nello spettacolo "LA GATTA CENERENTOLA" di De Simone con la regia di Antonello De Rosa

2013 -Attrice in un cortometraggio "IL PAZZO NEL POZZO" con la regia di Angelo Fierro

2013 -Fotomodella per PALUMBO abbigliamento a Scafati

2012 - Attrice nello spettacolo "LA TEMPESTA" da Edoardo De Filippo con la regia di Antonello De Rosa

2012  -Stage "LA GATTA CENERENTOLA" di De Simone a cura di Antonello De Rosa

2010/2011 -Fotomodella per vari marchi e aziende , anche nel campo Fitness


Postato da il 23_06_2014 / 16:09 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

La notte, per buia che possa essere, ha una durata limitata. Dopo arriva sempre il sole e nasce un nuovo giorno. «Adda passà a’ nuttata» recitava il medico nella celeberrima commedia “Napoli milionaria!” di Eduardo De Filippo mentre, dopo tante affannose ricerche, somministrava la cura alla piccola Rituccia. Un’attesa fiduciosa, ottimista, che aspettava solamente l’arrivo del nuovo giorno per dire che il pericolo era scongiurato del tutto.

Passata la notte, o meglio, passate “le notti”, il risultato è stato più che positivo. La piccola creatura si è risvegliata più rigenerata che mai. Il calore del pubblico, la bravura degli artisti in scena e la magica atmosfera del Castello che arriva a sfiorare le stelle l’hanno rinvigorita e ripagata dei tanti sforzi profusi. La creatura qui non è più Rituccia. Ha cinque anni, è “nata” nel 2010 ed oggi è divenuta un appuntamento fisso dell’estate cavese, e non solo. Si tratta de “Le Notti al Castello”, l’evento storico-artistico, culturale e gastronomico svoltosi con grande successo sabato 21 e domenica 22 giugno 2014 presso l’incantevole scenario del Castello di Sant’Adjutore a Cava de’ Tirreni.

Sotto la Direzione artistica di Geltrude Barba, diverse Compagnie teatrali ed attori provenienti da tutta la Campania hanno messo in scena “Adda passà a’ nuttata” - Ricordando Eduardo De Filippo, tributo al grande artista partenopeo nel trentennale della sua scomparsa. “Pericolosamente”, “Le voci di dentro”, “Sic sic - L’artefice magico”, “Natale in casa Cupiello”, “La poesia di Eduardo” e “Voci Eduardiane” sono state le apprezzate rappresentazioni proposte rispettivamente dalla Compagnia “I Pappici” (Manuela Vicinanza, Luigi Tarabbo ed Umberto Marino, con la regia di Rosita Sabetta), da Rodolfo Fornario ed Antonella Quaranta della Compagnia “Arcoscenico”, da Diego Sommaripa (con l’ausilio di Davide Magliuolo e Francesca Bergamo), dalla Compagnia “‘E Viente ‘e terra” (Luigi Sica, Andrea Tabacco, Antonio Lucibello e Maria Marino, con la regia di Mari Fasano), da Pietro Paolo Parisi e dalla Compagnia “Fuori Tempo” (Geltrude Barba, Carolina Damiani, Sabatino Apicella, Antonio Coppola ed Ivano Attanasio, con la regia di Antonello De Rosa e l’accompagnamento musicale di Igor Caiazza).

Ad accogliere presso l’antica fortezza metelliana i tanti visitatori accorsi da diversi angoli della regione e dalla Costiera Amalfitana, dalla quale sono giunti anche turisti croati, spagnoli ed inglesi, è stata la “Castellana” Carmela Novaldi, che, con l’ausilio dei “Giullari del Castello” (Alessandro Tedesco e Simona Fredella), ha fatto addentrare gli “ospiti” nell’intreccio di recitazioni, danze e canti ispirati alle commedie del grande Eduardo. «Siamo veramente soddisfatti che così tante persone abbiano tributato un grande successo alla manifestazione - ha affermato Geltrude Barba - Un autentico sold out registrato in entrambe le serate, che ci ripaga dell’impegno profuso e che ci dà ancor più forza per andare avanti lungo la strada del Teatro di qualità».

Come negli anni precedenti, anche in questa V edizione de “Le Notti al Castello” le diverse centinaia di spettatori hanno potuto compiere un viaggio alla riscoperta dell’arte teatrale e del gusto tramite il vincente ed apprezzato connubio tra la “Via dell’Arte” e la “Via del Palato”. Dopo il suggestivo percorso tra ambientazioni mozzafiato ed opere teatrali liberamente tratte da alcune delle più rinomate commedie del grande Eduardo, infatti, i visitatori hanno avuto la possibilità di rifocillarsi con la ricca offerta culinaria delle “antiche tradizioni” preparata dalle aziende Tutti i Sapori, La Boulangerie e Pancrazio, alla quale hanno potuto abbinare vini campani dell’area flegrea dell’azienda Cantine Astroni, vini pugliesi a marchio Corte dei Frati de Le Vigne di Sammarco, limoncello e fragolino dell’azienda Liquori Desirè, il nocino di Maurizio Russo ed il caffè di Cafè Sombrero.

Tra i momenti clou della kermesse, anche l’esibizione live di alcuni barman freestyle, che hanno dato vita ad uno show con i cocktail, e la presentazione del libro “Le opere di Eduardo De Filippo sul palcoscenico greco” di Georgios Katsantonis. Ed ancora, l’attesa estrazione dei premi, che ha visto aggiudicare ad uno spettatore di Ercolano un week end per due persone ad Ischia, offerto dall’agenzia Viaggi e Turismo Imbarco 24, e ad un altro di Cava de’ Tirreni un percorso benessere (pulizia del viso, manicure o pedicure e massaggio drenante o relax), messo in palio dal Centro Benessere Campania.

L’estrazione, effettuata da una bambina chiamata a caso tra il pubblico presente, è stata supervisionata dalla Direttrice artistica Geltrude Barba, da Francesco Loffredo dell’Ente Montecastello, da Vera Fortunato dell’agenzia Imbarco 24 e da Maria Silvestri, Amministratrice del gruppo facebook “Sei di Cava de’ Tirreni se…”, che ha anche premiato con un piatto murale realizzato da Pierfrancesco Solimene dell’azienda Solimene Art Ceramiche l’artista Alessandro Tedesco, interprete del ruolo di “Giangiolto”, giullare/guida che ha accompagnato i visitatori lungo le varie tappe del percorso teatrale, introducendo le diverse rappresentazioni.

Ideate da Geltrude Barba ed organizzate dall’Ente Montecastello, “Le Notti al Castello” hanno ufficialmente aperto la 358esima edizione dei “Festeggiamenti in onore del SS. Sacramento”, in programma a Cava de’ Tirreni da giovedì 26 a sabato 28 giugno. L’evento ha goduto del patrocinio della Città di Cava de’ Tirreni, dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni e dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno. Partner sono stati: MTN Company, Viaggi e Turismo Imbarco 24, Cantine Astroni, Le Vigne di Sammarco, Liquori Desirè, Centro Benessere Campania, Solimene Art Ceramiche, La Boulangerie, Maurizio Russo, ADV City, Radio Cava New Generation, Fabbrocino Michele, Cafè Sombrero, Tutti i Sapori, Pancrazio, Like You Agency ed Ort.sa.

P.S: Foto del servizio a cura di Carmine Musella

Per info e contatti:
Geltrude Barba, cell. 393.3378060; geltrudebarba@hotmail.it - www.lenottialcastello.it


Postato da il 23_06_2014 / 12:04 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Guarda le foto delle serate del 21 e 22 giugno 2014 scattate da Carmine Musella...


Postato da il 23_06_2014 / 11:42 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Guarda le foto delle serate del 21 e 22 giugno 2014 scattate da Nicola Ferrentino...


Postato da il 18_06_2014 / 14:54 Permalink Segnala ad un amico condividi su Facebook condividi su twitter

Ritorna a Cava de’ Tirreni l’apprezzato e consolidato appuntamento con “Le Notti al Castello”, evento storico-artistico, culturale e gastronomico in programma sabato 21 e domenica 22 giugno 2014 presso il Castello di Sant’Adjutore, con inizio alle ore 21.00 in entrambe le serate. Ideata e curata da Geltrude Barba ed organizzata dall’Ente Montecastello, la kermesse rientra nell’ambito dei “Festeggiamenti in onore del SS. Sacramento”, che si svolgeranno nella città metelliana da giovedì 26 a sabato 28 giugno. L’iniziativa è stata presentata mercoledì 18 giugno al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni. Sono intervenuti: il Sindaco Marco Galdi; l’Assessore al Turismo, Marco Senatore; il Direttore dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo metelliana, Mario Galdi; la Direttrice artistica della kermesse, Geltrude Barba; il Tesoriere dell’Ente Montecastello, Francesco Loffredo.

«“Le Notti al Castello” rappresentano ormai un appuntamento fisso dell’estate cavese e non solo - ha affermato il Sindaco Galdi - Si tratta di un evento importantissimo, che fa riscoprire il Castello di Sant’Adjutore, antica fortezza della nostra città». «Il segreto del successo della manifestazione - ha aggiunto l’Assessore Senatore - sta nella sua continuità nel tempo e nella qualità che da sempre la caratterizza. Una qualità che, grazie al numero sempre crescente di visitatori richiamati, porta economia e benessere alla nostra città, esportando il suo nome al di là dei confini provinciali».

Importanti conferme e prestigiose novità caratterizzeranno la V edizione de “Le Notti al Castello”, che faranno vivere un importante viaggio alla riscoperta dell’arte teatrale e del gusto grazie al vincente connubio tra la “Via dell’Arte” e la “Via del Palato”. Tema dell’edizione 2014 sarà “Adda passà a’ nuttata” - Ricordando Eduardo De Filippo, con Compagnie teatrali ed attori provenienti da tutta la Campania che metteranno in scena una serie di opere teatrali liberamente tratte da alcune delle più rinomate commedie dell’indimenticabile artista partenopeo, nel trentennale della sua scomparsa.

Coordinata dalla Direttrice artistica Geltrude Barba, la “Via dell’Arte” sarà aperta dalla “Castellana” Carmela Novaldi, che, con l’ausilio dei “Giullari del Castello” (Alessandro Tedesco e Simona Fredella, i quali si alterneranno nel ruolo di “Giangiolto”, giullare/guida che accompagna il pubblico per le varie tappe del percorso), farà addentrare i visitatori nell’“intreccio” di recitazioni, danze e canti ispirati alle commedie del grande Eduardo.

Ad inaugurare il cammino artistico saranno “I Pappici” (Manuela Vicinanza, Luigi Tarabbo ed Umberto Marino, con la regia di Rosita Sabetta), che metteranno in scena “Pericolosamente”, atto unico di Eduardo De Filippo. Rodolfo Fornario ed Antonella Quaranta della Compagnia “Arcoscenico” eseguiranno, invece, due monologhi tratti da “Le voci di dentro”, ed in particolare quello della cameriera e quello del portiere. A seguire, i visitatori si imbatteranno nella rappresentazione “Sic sic - L’artefice magico”, interpretata da Diego Sommaripa (con l’ausilio di Davide Magliuolo e Francesca Bergamo). Sarà poi la volta di “Natale in casa Cupiello”, messo in scena dalla Compagnia “‘E Viente ‘e terra” (Luigi Sica, Andrea Tabacco, Antonio Lucibello e Maria Marino, con la regia di Mari Fasano).

L’arrivo al Belvedere del Castello di Sant’Adjutore sarà preceduto dall’artista cavese Pietro Paolo Parisi, che reciterà “La poesia di Eduardo”. Il gran finale toccherà alla Compagnia “Fuori Tempo” (Geltrude Barba, Carolina Damiani, Sabatino Apicella, Antonio Coppola ed Ivano Attanasio nelle vesti di cantante, con la regia di Antonello De Rosa), che proporrà “Voci Eduardiane”, con l’accompagnamento musicale di Igor Caiazza, primo percussionista del Teatro alla Scala di Milano, che ha lavorato nella sua carriera con importanti Maestri, tra cui Riccardo Muti.

Non meno stuzzicante si preannuncia la “Via del Palato”. Durante le serate in cartellone, oltre all’offerta culinaria delle “antiche tradizioni” preparata dalle aziende Tutti i Sapori, La Boulangerie e Pancrazio, i visitatori potranno gustare vini campani dell’area flegrea dell’azienda Cantine Astroni, vini pugliesi a marchio Corte dei Frati de Le Vigne di Sammarco, limoncello e fragolino dell’azienda Liquori Desirè, il nocino di Maurizio Russo ed il caffè di Cafè Sombrero. Non mancherà naturalmente l’acqua, che sarà offerta da Fabbrocino Michele.

Ma le sorprese non finiscono qua. Spettacolo nello spettacolo, l’esibizione live di alcuni barman freestyle, che sul Castello daranno vita ad uno show con i cocktail. Solo nella serata di domenica 22 giugno (ore 21.00) sarà, inoltre, presentato il libro “Le opere di Eduardo De Filippo sul palcoscenico greco” di Georgios Katsantonis, estratto dalla sua tesi in Letteratura Teatrale Italiana presso l’Università Federico II di Napoli. Il volume prende in esame ed approfondisce le messe in scena delle commedie di Eduardo De Filippo rappresentate al Teatro d’Arte di Karlos Koun, al Teatro Nazionale Greco ed al Teatro Nazionale della Grecia del Nord.

Tutti gli spettatori che assisteranno a “Le Notti al Castello” parteciperanno all’estrazione di un week end per due persone ad Ischia, offerto dall’agenzia Viaggi e Turismo Imbarco 24, sita a Cava de’ Tirreni in via Balzico 20. Il secondo estratto si aggiudicherà un percorso benessere (composto da pulizia del viso, manicure o pedicure e massaggio drenante o relax) offerto dal Centro Benessere Campania, sito in Piazza De Marinis 10 a Cava de’ Tirreni. L’azienda Solimene Art Ceramiche, sita a Cava de’ Tirreni in via Giuseppe Pellegrino 18, premierà invece con un piatto murale realizzato da Pierfrancesco Solimene l’artista che si sarà maggiormente distinto.

Il contributo per la realizzazione dell’evento è pari a 2 euro. Per i numerosi visitatori attesi è disponibile il parcheggio gratuito per auto e moto presso il campo sportivo della frazione metelliana di San Pietro, sito alla via San Giovanni Bosco, da cui sarà predisposto un servizio navetta (andata e ritorno al costo di 2 euro) per il Castello di Sant’Adjutore. Altre navette (sempre andata e ritorno al costo di 2 euro) partiranno dal Trincerone di Piazzale Europa. A cura di Caldarese Viaggi, il servizio navetta sarà attivo a partire dalle ore 20.00.

Patrocinate dalla Città di Cava de’ Tirreni, dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni e dall’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, “Le Notti al Castello” possono contare sulla partnership di: MTN Company, Viaggi e Turismo Imbarco 24, Cantine Astroni, Le Vigne di Sammarco, Liquori Desirè, Centro Benessere Campania, Solimene Art Ceramiche, La Boulangerie, Maurizio Russo, ADV City, Radio Cava New Generation, Fabbrocino Michele, Cafè Sombrero, Tutti i Sapori, Pancrazio, Like You Agency ed Ort.sa.

Per info e contatti:
Geltrude Barba, cell. 393.3378060; geltrudebarba@hotmail.it - www.lenottialcastello.it

La location dell’evento









pag 1/2 >